Giovanni Paolo II

San Paolo disse: “Quando eravate pagani, eravate come trascinati verso gli idoli muti”. Ecco, dunque, il diritto a chiedere: “Dio, non restare in silenzio!”. In principio fosti subito parola, il primo segno che venivamo da te; ma stentiamo ancora a capire che essa ci veniva data non perché tutti parlassimo la stessa lingua, ma perché non ci fosse un inginocchiatoio … Continua a leggere

Sono tornato, spero.

Buona Pasqua ai credenti e buona vita a tutti. Sono tornato, dopo cinque anni, a visitare la mia vecchia tana e com’era prevedibile l’ho trovata impolverata, piena di ragnatele e con qualche pezzo da restaurare. Con la pazienza propria degli orsi cercherò di ristrutturarla e di frequentarla più spesso. Se qualche vecchio compagno di viaggio passerà da queste parti lasci … Continua a leggere

Elucubrazione.

Essere o apparire? Questo è il dilemma! Adoperarsi per divenire ciò che non si è può essere encomiabile – talvolta – Darsi affanno per apparire ciò che non si è è biasimevole – sempre – Si può essere ed apparire non apparire ed essere, ma si può apparire o essere per essere ed apparire. ????? Saranno i postumi dell’influenza ma … Continua a leggere

Siamo alla frutta.

I balconi della vita. Agli inizi del diciottesimo secolo le ragazze ave­vano l’usanza di affacciarsi al balcone per corri­spondere a un saluto e godere dell’ammirazione degli amici che passavano per strada. Era straordinaria la cura che avevano per il proprio balcone, lo consideravano loro testimone, confidente e complice di belle illusioni. Agli uomini piaceva il balcone della loro innamorata. Ogni … Continua a leggere

21 gennaio 2005

Ebbene sì. Era un bel po' che non lo facevo – o almeno non così – e ne sentivo proprio il bisogno. Poi finalmente è arrivato il gran giorno e l'ho fatto. Dopo una lunga un'astinenza abbastanza tormentata l'ho rifatto. Negli ultimi tempi non mi era più capitata l'occasione giusta … e così sono passati circa tre anni dall'ultima volta. … Continua a leggere

Nascondino.

Raccontano che un giorno si riunirono in un luogo della terra tutti i sentimenti e le qualità degli uomini. Quando la noia fu presentata per la terza volta, la pazzia, come sempre un po' folle propose: "Giochiamo a nascondino!" L'interesse alzò un sopracciglio e la curiosità senza potersi contenere chiese: "A nascondino? Di che si tratta?" "E' un gioco, – … Continua a leggere

RAI … di tutto, di più.

Ancora lei. Ieri sera, mio malgrado, ho dovuto subire una televiolenza per non essere sgarbato con degli ospiti. La solita paperina conduceva in prima serata su Raiuno un nuovo reality show (adesso sono di moda) dal titolo “Il ristorante”. Un’accozzaglia di personaggi più o meno noti si dimenava in un locale con l’intento di preparare e servire a degli incauti … Continua a leggere